itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

COMUNICATO STAMPA

Bari 18 luglio 2018. Aperta da una relazione del suo Presidente Enzo Lavarra la riunione ha visto la partecipazione e i contributi dei due parchi nazionali Alta Murgia e Gargano, di Dune Costiere, dei rappresentanti del Polo ionico e adriatico del Salento, del Parco urbano di Lama Balice. Relazione e discussione hanno messo a fuoco visione, obbiettivi, programmi; per elevare sempre di più il ruolo delle aree naturali protette a protagonisti di sistema del nuovo orizzonte della crescita sostenibile della intera Regione. E ciò da un lato sviluppando un partenariato più organico fra i due grandi e importanti parchi nazionali pugliesi, Alta Murgia e Gargano, con la rete diffusa di parchi regionali; dall’altro perseguendo connessione virtuosa dei parchi con gli attori e gli attrattori pubblici e privati che all’insegna della sostenibilità operano nel campo della cultura, dell’accoglienza turistica, della produzione agroalimentare e della pesca.

VOLER BENE ALL'ITALIA A POGGIORSINI

Legambiente Puglia, con il contributo del Parco Nazionale dell'Alta Murgia e il Patrocinio di Anci Puglia organizza 'PiccolaGrandePuglia: il futuro abita qui', l'iniziativa pugliese di 'Voler bene all'Italia’ che ogni anno festeggia i piccoli comuni, puntando al loro recupero e a una riqualificazione.

L'evento si svolgerà il 10 giugno a Poggiorsini (Bari), il più piccolo comune dell'Alta Murgia, con 1.450 abitanti. Al centro dell'edizione 2018, l'approvazione della legge 158/2017 che prevede misure per il sostegno e la valorizzazione dei comuni con meno di 5mila abitanti.

INFRASTRUTTURE VERDI: MODELLI GESTIONE E FRUIZIONE SOSTENIBILE DEL PAESAGGIO MURGIANO - MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA DEFINIZIONE DEL PARTENARIATO

POR PUGLIA 2014-2020 Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali - Azione 6.6“Interventi per la valorizzazione e fruizione del patrimonio naturale” (FESR) Sub-Azione 6.6.a Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale”.  Avviso Pubblico per la realizzazione di progetti di infrastrutture verdi.
 
Partendo dal percorso di Conoscenza, Consapevolezza e Condivisione avviato da questo Ente nell’ambito dell’Avviso Pubblico della Regione Puglia per la realizzazione di progetti di infrastrutture verdi e grazie agli spunti e suggerimenti raccolti nell’incontro partecipativo dello scorso martedì 15 maggio è in corso di definizione un’idea progettuale che riguarda la CONNessione Ecologica, Culturale eTerritoriale San Magno, Castel del Monte, Andria per la gestione e fruizione sostenibile del paesaggio murgiano - CONN.E.C.T.
 

SETTIMANA DELLA BIODIVERSITÀ PUGLIESE

Nell’ambito della “Settimana della Biodiversità Pugliese”, organizzata dalla Regione Puglia dal 20 al 26 maggio 2018, questo Ente, Partner del progetto SAVEGRAINPUGLIA finalizzato al recupero dei semi antichi, ha organizzato presso la masseria Corte Cicero in agro di Altamura, una escursione guidata, cui possono partecipare 40 interessati.

UN PARCO PER LA NATURA, I CITTADINI, E UNA NUOVA ECONOMIA SOSTENIBILE E CIRCOLARE

Il Parco delle tre “C”
CONOSCENZA quale strumento di comprensione ed evoluzione territoriale (piano del parco e patto ambientale).
CONSAPEVOLEZZA di possedere un PATRIMONIO unico da tutelare e difendere perché parte della nostra IDENTITA’.
CONDIVISIONE come uso del bene comune nel rispetto sostenibile della risorsa e dello spazio (sussidiarietà).

GREEN WAYS: MODELLI DI MOBILITA’ SOSTENIBILE NEL PARCO - 1° INCONTRO PARTECIPATIVO

POR PUGLIA 2014-2020 Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali - Azione 6.6“Interventi per la valorizzazione e fruizione del patrimonio naturale” (FESR) Sub-Azione 6.6.a Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale”.  Avviso Pubblico per la realizzazione di progetti di infrastrutture verdi.

WORKSHOP E AGENDA PER IL PROGETTO "BIODIVERSITÀ RESILIENZA E CAMBIAMENTI CLIMATICI"

Il prossimo 11 maggio 2018 ore 10,00, presso la sede dell’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia in via Firenze 11, Gravina di Puglia (BA), si incontrano i Parchi Nazionali del sud Italia e i rappresentanti di ISPRA, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ente pubblico di ricerca italiano, istituito con la legge n. 133/2008, e sottoposto alla vigilanza del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare,  per un appuntamento di confronto e programmazione di una fitta agenda di lavoro sull’adattamento climatico e la capacità degli uomini di mettere in campo strumenti e competenze per garantire un corretta gestione del nostro Capitale Natura.

PARTE L'AZIONE PREVISTA DALL'ENTE PARCO PER IL CONTENIMENTO DEI CINGHIALI NELL'AREA PARCO

Come previsto dall'Ente Parco in uno degli ultimi Consigli Direttivi parte una delle azioni più rilevanti dell'Ente Parco tra le cinque previste nella nuova strategia di contenimento degli ungulati nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Con Avviso pubblicato il 24 aprile sul sito dell'Ente Parco (http://www.parcoaltamurgia.gov.it) parte l'azione n.4) che prevede il coinvolgimento  degli operatori agricoli disponibili alla concessione in uso di aree agricole di proprietà' per i recinti di cattura cinghiali, con lo stesso si apre ad un nuovo modello di cooperazione integrata  nella individuazione, segnalazione ed eventuale cattura (attraverso accordi e intese previste nel collegato agricolo e nella legge di orientamento in agricoltura per i servizi al territorio ai sensi dell'art. 15 del D.Lgs. n. 228/01) in quanto è a questa categorie sono stati prodotti i maggiori danni (che attualmente solo le aree protette nazionali sono tenute all’indennizzo dei danni)  per questa anomala espansione delle immissioni della specie sul territorio nazionale come descritto dall’ISPRA e che grazie alla legge 221/15 è stata interrotta e VIETATA su tutto il territorio nazionale con pesanti sanzioni amministrative e penali in caso di trasgressioni normative.

IL RILANCIO PER UNA NUOVA STAGIONE DI CONDIVISIONE E RESPONSABILITÀ

Si è tenuta presso la sede della Città Metropolitana di Bari la Comunità del Parco Nazionale dell’Alta Murgia costituita dai Sindaci dei Comuni di: Altamura, Andria, Bitonto, Cassano delle Murge, Corato, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo in Colle, Spinazzola, Toritto dal Presidente della Regione Puglia, e dai Presidenti della Città Metropolitana di Bari e della Provincia BAT, con all’ordine del giorno importanti provvedimenti per il rilancio istituzionale ed operativo della Comunità del Parco.