itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

CRIMINALE E' IL BRACCONIERE ASSASSINO, NON IL PARROCO

immaginiAlle dichiarazioni dell'Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi relative all'assassinio del parroco di Longarone, don Francesco Cassol, da parte di un bracconiere, replica il Direttore del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, Fabio Modesti: "E' quantomeno banale dire che nel Parco non doveva esserci il bracconiere: l'abbiamo sempre affermato con forza tanto da essere entrati in polemica aspra con il Corpo Forestale dello Stato per la carenza di sorveglianza soprattutto notturna nell'area protetta. Il criminale è il bracconiere omicida reo confesso Giovanni Ardino da Altamura e non certo don Cassol".

L'ENTE PARCO ASSICURA LA COPERTURA NOTTURNA NELL'AVVISTAMENTO INCENDI BOSCHIVI

immaginiTre torrette di avvistamento antincendi boschivi sono state consegnate dal Servizio Foreste della Regione Puglia all’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia per il loro utilizzo anche notturno. Le torrette sono ubicate nel territorio del Parco in località “Parisi” in agro di Altamura, in località “Carone” in agro di Ruvo di Puglia ed in località “Cornacchiello” in agro di Corato.

TREKKING NOTTURNO 21 AGOSTO

immaginiIl Parco Nazionale dell'Alta Murgia con il Gruppo Speleologico Ruvese organizza la notte a cavallo del 21 e 22 agosto un trekking notturno dal Pulicchio di Gravina allo Jazzo di Cristo. Dettagli Escursione

INVOLO DEL GIOVANE GRILLAIO

immaginiIl 22 luglio, di primo mattino, è avvenuto l'involo del giovane grillaio figlio di Ginger e Fred.
Il giovane si è mostrato subito abile al volo fino a poggiarsi sulle antenne dei palazzi vicini. Nel corso di queste mattine, sempre molto presto, si udivano i versi degli adulti di ritorno e probabilmente il giovane potrebbe ancora essere in loro compagnia.

CONFERIMENTO GRATUITO LANA SUCIDA

immaginiIl Parco Nazionale dell’Alta Murgia invita gli allevatori dei Comuni del Parco che intendono conferire gratuitamente la lana sucida, accumulata nei magazzini, a manifestare il proprio interesse mediante la compilazione di una scheda che dovrà essere inviata agli uffici dell’Ente in via Firenze n. 10 in Gravina in Puglia entro il 31 agosto p.v.
L’iniziativa intende agevolare coloro che attualmente non riescono a vendere questo prodotto grezzo e che dovrebbero sopportare dei costi di smaltimento di una materia considerata rifiuto speciale.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare la dott.ssa Chiara Mattia – Servizio Tecnico Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia – tel. 080 3262268 - 328 3922402 – fax 080 3261767 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. - AVVISO PUBBLICO

LUPI E FALSI ALLARMI

immaginiIn merito all’articolo dal titolo “Attenti, il lupo c’è: la Murgia in allerta”, apparso su “La Gazzetta del Mezzogiorno” ed. Bari - pagina Murgia Barese, del 20 luglio u.s., è necessario fornire alcune precisazioni.
In primo luogo, il titolo sembra concepito per destare allarme in modo del tutto ingiustificato, quasi tirato fuori da una fiaba stile Cappuccetto Rosso che tanto danno ha determinato nei rapporti con una delle specie selvatiche più importanti e nobili.