itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

NOI CI STIAMO

ADERISCI ALL’INIZIATIVA VENERDI 1 MARZO alle 19,00 per CHIUDERE LE LUCI DELLE SEDI ISTITUZIONALI E DEI CENTRI VISITA NEI PARCHI NAZIONALI
 
Ri-generare
La Terra è stanca

Usurata, sfinita, a rischio. Ce lo dice con il clima che cambia. La Terra – che ci piace pensarla come Terra Madre - è logorata dall'uomo è dalla sua economia lineare. Quella che estrae le materie prime, scava, coltiva, spreme il pianeta. Quella che trasforma le materie in oggetti, beni - cose utili e cose inutili - utilizzando molta energia; quella che ci chiede di usare le cose - un po', tanto oppure poco – e poi di buttarle. Le cose diventano rifiuti, bisogna trovare dove metterli e cercare altre materie prime. Ci sono molte pressioni perché le cose durino poco, l'economia lineare ha fretta. La salvezza del genere umano sulla Terra passa dall'economia circolare: riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, abolire “il fine vita”, mantenere, recuperare, rigenerare. Tenere il più possibile in circolo.L'economia circolare ha cominciato come una nicchia – tutto comincia con poco – adesso sta diventando economia vera. Ci investono grandi aziende, nascono nuove occupazioni. L'Italia è tra i leader mondiali nell'economia circolare. Nel riciclo degli imballaggi siamo i primi. Possiamo esserne orgogliosi e fare di più. “L'economia circolare deve sostituire quella lineare perché le risorse mondiali non sono infinite e sprecare non ha senso”, parole del Ministro dell'Ambiente.L'economia circolare è quella di una seconda opportunità. E di una terza e di altre ancora. Senza fine.
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn