itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

Gestione dei cinghiali: proseguono le attività del PNAM

A due settimane dall’entrata in funzione dei sei recinti per la cattura dei cinghiali, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia continua a tenere alta l’attenzione su un tema della massima importanza per la sicurezza del territorio e dei suoi abitanti.
Martedì 22 gennaio, nella sede del Parco a Gravina, si è tenuto un tavolo tecnico con tutti gli attori coinvolti nel Piano di gestione del cinghiale: vi hanno partecipato dirigenti e tecnici dell’Ente, il comandante del Raggruppamento Carabinieri Reparto Parco Nazionale dell’Alta Murgia, maggiore Giuliano Palomba, il consigliere della Città Metropolitana di Bari Antonio Stragapede e rappresentanti dell’ARIF e del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Bari.

Progetti PNAM 2019 e presentazione Calendario

Mercoledì 23 gennaio 2019, alle 17:00, presso la Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea “Domenico Cantatore” di Ruvo di Puglia (ex Convento dei Domenicani in viale Madonna delle Grazie, 2), il presidente vicario del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Troia, farà un resoconto delle attività dello scorso anno e il punto sui progetti in corso nell’Ente.
L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il calendario 2019 del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, il cui tema, quest’anno, è il rapporto tra uomo e natura.

Il decalogo per un “Parco libero dalla plastica”

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia diventa un “Parco libero dalla plastica”.
Il Consiglio Direttivo dell’Ente, con deliberazione n. 43 del 29 ottobre 2018, pubblicata all’Albo Pretorio il 19 dicembre 2018, ha aderito alle azioni che il Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare sta promuovendo in merito alla riduzione dell’uso della plastica ed al suo impatto inquinante sui territori.
L’inquinamento da plastica è una delle più gravi emergenze ambientali globali e anche la Commissione Europea è intervenuta sul tema proponendo un’apposita direttiva volta a ridurne l’impatto.

Avviso Pubblico per Consulenti Esperti nei settori di attività del Parco Nazionale dell'Alta Murgia

Il Consiglio Direttivo dell'Ente con Deliberazione n° 32 dell'11 settembre 2018 ha disposto la istituzione di appositi "Comitati di consulenza o di avvalersi di consulenti per problemi specifici nei settori di attività dell'Ente Parco", quali contributi tecnici e pareri specialistici per i nulla osta e le normali istruttorie di settore nelle more di approvazione del Regolamento del Parco, incaricando di tanto il Direttore per ogni ulteriore atto inerente e consequenziale.

Progetto P.A.T.H.: il Parco presenta i nuovi percorsi naturalistici per la Puglia grazie al Progetto Interreg V-A Grecia-Italia

Il 18 e 19 dicembre, nella sede dell’Istituto per le Tecnologie della Costruzione – Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC-CNR) di Bari, si è svolto il secondo incontro del progetto di cooperazione transfrontaliera P.A.T.H., "Promuovere l’attrattività delle aree turistiche attraverso l'escursionismo e un approccio di sviluppo innovativo”.
Il progetto P.A.T.H. è stato finanziato con 864.000,00 € nell’ambito dell’Asse Prioritario 2 – Gestione Ambientale Integrata del Programma Interreg V-A- Grecia-Italia ed intende creare nuovi percorsi tematici nella Grecia Occidentale e in Puglia che offriranno ai visitatori la possibilità di scoprire bellezze naturali, zone umide, aree ricche di biodiversità e punti di interesse socio-culturale attraverso la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita e dei cittadini di queste regioni.

“La Murgia abbraccia Matera”: il Parco Nazionale dell’Alta Murgia a sostegno dei partecipanti al concorso di idee

Il Parco dell’Alta Murgia, con il supporto di Federculture Servizi e il coordinamento della Regione Puglia, ha promosso la giornata di studio sulla “Messa a valore, promozione  e sperimentazione innovativa del patrimonio e delle testimonianze dell’archeologia rurale dei territori che abbracciano Matera”, un’iniziativa di studio e approfondimento sui modelli innovativi di fruizione del patrimonio culturale, idonei a valorizzare le identità comuni dei territori, favorendo la coesione ed il senso di comunità.
L’incontro si è aperto stamattina, nel Monastero di Santa Croce ad Altamura, con il saluto di Giusy Caroppo (storico dell’arte ed esperto di Federcultura Servizi) che ha presentato i progetti che hanno partecipato al concorso di idee “La Murgia abbraccia Matera”, volto a individuare modelli e strategie di valorizzazione del territorio della Murgia e delle gravine che abbracciano Matera, con uno sguardo all’ultima fase di realizzazione del percorso che porta al titolo di Capitale Europea della Cultura 2019.

In fase di testing i nuovi percorsi naturalistici per la Puglia grazie al Progetto Interreg V-A Grecia-Italia P.A.T.H.

Il secondo incontro del progetto di cooperazione transfrontaliera P.A.T.H., "Promuovere l’attrattività delle aree turistiche attraverso l'escursionismo e un approccio di sviluppo innovativo”, si terrà il 18 e il 19 dicembre a Bari nella sede dell'Istituto per le Tecnologie della Costruzione, Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC-CNR Via Paolo Lembo 38/B) alle ore 10:00.
Il meeting sarà l’occasione per il Consiglio Nazionale delle Ricerche di presentare ai partner di progetto, i test realizzati, attraverso delle riprese video a 360 gradi, lungo alcuni dei nuovi percorsi naturalistici che si intendono definire con il progetto nella zona delle - Riserve Naturali Regionali Orientate del Litorale Tarantino Orientale e nella zona del Pulicchio nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

CETS: prorogati i termini per il rinnovo. Approvate le prime azioni da inserire nella programmazione

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ha ottenuto una proroga per il rinnovo della CETS: la documentazione per ottenere anche per i prossimi cinque anni la Carta Europea per il Turismo Sostenibile, sarebbe dovuta essere inviata entro il 15 dicembre prossimo.
I tempi, ora, si sono allungati di quaranta giorni e l’Ente potrà lavorare con più calma alla raccolta di buone pratiche che promuovono il turismo sostenibile sul territorio.
Ieri, intanto, nel forum svoltosi a palazzo Caputi a Ruvo di Puglia, sono state approvate delle prime azioni da inserire nella prossima programmazione.

“La Murgia abbraccia Matera”: il PNAM ai tavoli di lavoro “Partecipazione, Territorio, Tradizioni Future: la Cultura della Valorizzazione”

Si sono aperte stamattina, a Matera, le celebrazioni in occasione del venticinquennale dell’iscrizione della città lucana nel Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Un’occasione che assume ancora più valore per l’avvicinarsi dell’appuntamento con il 2019, quando Matera sarà Capitale Europea della Cultura.
Un appuntamento del quale il Parco Nazionale dell’Alta Murgia vuole essere protagonista, grazie al programma “La Murgia abbraccia Matera”: per questo il PNAM ha co-promosso l’incontro “Partecipazione, Territorio, Tradizioni Future. La Cultura della Valorizzazione”, svoltosi presso l’ex ospedale “San Rocco”. Un momento operativo affinché il territorio e i suoi attori continuino a scrivere la propria storia essendone i protagonisti.